Motovacanze

ANDALUSIA, adelante adelante

6a edizione collaudata | Da venerdì 17 a domenica 26 aprile 2020



Poco a sud di Granada, sulla strada per Motril, c’è un passo chiamato ancora oggi “il sospiro del moro”. Un aneddoto che riguarda questo luogo racconta che nel 1489, anno in cui gli ultimi arabi furono cacciati dalla penisola iberica, mentre il sovrano Boabdil si allontanava dalla città, in quel punto si girò ad osservarla un’ultima volta, sospirando. Subito rimproverato dalla madre che vedendolo in quello stato disse: “piangi come una donna questo reame che non hai saputo difendere come un uomo”.
Il regno di Granada, che si estendeva nel Mediterraneo per 400 km di coste, era infatti uno dei più ricchi dell’epoca. Fra tutte le città spagnole che per quasi 1.000 anni furono arabe, di quest’ultima ancor oggi dall’alto dei minareti africani se ne urla la nostalgia.

Ma l’ANDALUCIA non è solo Granada. È vero, più che in altri luoghi il palazzo rosso dell’Alhambra, i suoi ristorantini che ancora oggi servono Kebab, i vicoli del quartiere che assomigliano tanto al gran bazar di Istanbul ci fanno sentire che la città non è ancora completamente spagnola. Ma i Reales Alcazar di Siviglia, la moschea di Cordoba, il centro medioevale di Ronda sono allo stesso modo capaci di suscitare le stesse emozioni.
Nel medioevo, i geografi arabi all’inizio della descrizione di ogni “loro” città spagnola passata ai cristiani usavano premettere la formula “che Allah ce la renda”. Questioni di punti di vista: quello dei cristiani, che ritenevano di averle liberate dagli infedeli invasori era ben diverso. Ed infatti ben poco delle centinaia di moschee ed architetture dell’epoca araba si salvò dalla volontà cristiana di cancellare quel periodo, soprattutto “grazie” al potere della chiesa cattolica che in Spagna era enorme, capace a volte di superare quello degli stessi regnanti.

Il nostro itinerario circolare in Andalusia inizia e termina al di fuori di questa regione, a Barcellona. Una città che anche se non c’entra nulla con il resto del nostro viaggio, non si può trascurare.

Sono incluse nella quota quasi tutte le cene. Gli ingressi ai principali siti nelle città necessitano di prenotazione molto anticipata e pertanto verrà chiesto agli iscritti prima della partenza quali intendono fare comunicando il relativo costo.

Edizione: 6a collaudata


Destinazione: Andalusia


Durata: 10 giorni


Date: 17 – 26 aprile


Km: 3.650


Partenza/Arrivo: Ventimiglia


Hotel: 3-4 stelle


Termine iscrizioni: 28 febbraio


Prezzo: FORMULA TUTTO INCLUSO
euro 1.390





Maggiori informazioni


Conducente in camera doppia euro 1.390,00
Passeggero in camera doppia euro 1.340,00
Supplemento facoltativo camera singola euro 390,00
Assicurazione annullamento tour e maggior tutela sanitaria inclusa
Sconto
per rinuncia assicurazione annullamento e maggior tutela sanitaria -40,00 euro
Sconto
rinuncia al trasporto bagagli sul furgone -100,00 euro
Sconto
cliente storico membro della Community -200,00 euro

9 pernottamenti in camera doppia con colazione in ottimi hotel come specificato nel programma dettagliato.
7 cene in hotel.
Coordinatore italiano in moto.
Furgone al seguito per assistenza stradale e trasporto bagagli.
Road book dell’itinerario.
Maglia ricordo del tour.
Assicurazione furto bagaglio, spese mediche, rimpatrio sanitario e annullamento viaggio.

Il carburante del proprio mezzo, i pedaggi autostradali.
Tutti i pranzi e 2 cene non previste alla voce “La quota comprende” (la seconda sera a Siviglia e Granada). Tutte le bevande e gli extra ai pasti.
Biglietti di ingresso per la visita dei luoghi turistici
Eventuali trasferimenti in taxi nelle città.
Parcheggi moto incluso quelli negli hotel.

 Tutto quanto non previsto alla voce: “La quota comprende”.


Note relative agli sconti

Per avere diritto allo sconto di 200 euro riservato ai membri della nostra community fedeltà “gli amici di motovacanze” indicare il numero della card personale sulla scheda di adesione.

In alternativa: sconto pari alla quota di iscrizione alla propria associazione motociclistica o motoclub (fino ad un massimo di 100 euro). Indicare nella scheda di adesione: il club di appartenenza, il numero della tessera sociale e la quota pagata per l’iscrizione 2020.

La scelta della cabina quadrupla invece che doppia (sconto di 80 euro) va fatta al momento della iscrizione. Idem per quanto riguarda lo sconto previsto per la rinuncia al trasporto bagagli (-100 euro) e per la rinuncia all’assicurazione annullamento (-50 euro).

Non sono previste spese di gestione pratica, iscrizione o altro in aggiunta a quanto specificato sopra, normalmente presenti invece in programmi di viaggio di altri tour operator.



Iscrizioni entro il 28 febbraio 2020
Il viaggio sarà confermato con 12 iscritti