Motovacanze

NUOVA ZELANDA. Nella terra della lunga nuvola bianca

21 giorni  |  Da domenica 16 dicembre 2018 a sabato 5 gennaio 2019





21 giorni di genuino mototurismo (compreso il viaggio aereo) con giorni di sosta che, oltre al piacere della guida in moto nelle ottime e tranquille strade delle 2 meravigliose isole australi, ci porterà in visita delle principali località turistiche, ma soprattutto naturali. La scoperta della natura incontaminata, che qui, sia nell’Isola del Nord che in quella del Sud, è ancora protagonista, anche perché, la Nuova Zelanda, è un paese relativamente giovane, colonizzato dagli inglesi solo un paio di secoli fa, quindi moderno e poco abitato. (la popolazione conta poco più di 4,3 milioni di abitanti, ed il territorio complessivo è grande più o meno come l’Italia, …ma tranquilli, le coincidenze finiscono qui…). Un viaggio tranquillo, con tappe che, anche se sembrano in alcuni casi un po’ impegnative, con la quasi costante assenza di traffico, diventano davvero alla portata di tutti, con un costo accessibile a tutte le tasche.

IL VIAGGIO IN POCHE RIGHE:
Iniziamo col dire che la nostra meta è la nazione più distante dall’Italia. Quindi dire che andiamo dall’altra parte del mondo non è certo un eufemismo. Di conseguenza è logico capire che il viaggio aereo non è proprio una passeggiata. Mettiamo pure in conto di passare più di venti ore in volo, con l’aggiunta di qualche scalo. La destinazione iniziale sarà Christchurch, bella città, non caotica, con un mercato all’aperto, vari parchi e un bellissimo giardino botanico. Dedicheremo la prima sera ed il giorno dopo alla visita della città, in modo da recuperare la differenza di fuso orario… Dopo le 2 notti passate quì, di buon mattino, partiremo per il nostro “moto tour”, alla scoperta della meravigliosa Isola del Sud (la più selvaggia ed incontaminata, la meno popolosa). Attenzione!!! Si guida a sinistra… ma con il traffico diventa subito naturale. I primi giorni sarà un susseguirsi di strade dal fondo abrasivo ma perfetto, piuttosto guidate, con panorami entusiasmanti dietro ogni curva. Attraverso l’ “Arthur’s Pass”, raggiungeremo la costa opposta e poi ritorneremo con destinazione Kaikoura, base di partenza per il “Whale Watching”, imperdibile. Da qui, scavalcando Christchurch, procederemo verso l’interno, direzione “Lake Tekapo”, e poi Dunedin, cittadina incantevole. Sosta di una notte e poi verso l’estremo sud. Seguirà, iniziando a risalire verso nord, il “Milford Sound”, il fiordo più grande, con i suoi 16 km di profondità, raggiungibile da Te Anau sull’omonimo lago, su una bellissima strada panoramica, attraverso un passo che ricorda un po’ i nostri passi alpini. Dopo una bella crociera di qualche ora, percorreremo a ritroso la stessa strada per poi arrivare a Queenstown, paradiso degli sport estremi. Qui ci fermeremo 2 notti, per riposare e fare qualcuna delle divertenti attività, tipo lo Shoothover, un motoscafo divertentissimo. Da qui risalendo la costa attraverso la foresta pluviale, fino ai ghiacciai Fox e Franz Josef, ai quali potremo accedere con un breve volo in elicottero, tempo permettendo. Continuando a risalire la costa Ovest, giungeremo a Picton, porto di partenza del traghetto che ci porterà nell’Isola del Nord, esattamente a Wellington, la capitale, città non caotica, centro amministrativo, dove, tra gli altri, potremo visitare il “Te Papa Museum”, il più importante del paese. Attraverso la Desert Road, raggiungeremo Rotorua, centro geotermale, con Geiser e sorgenti solforose, dove potremo rilassarci alle terme. Da qui, nel primo pomeriggio, continuando verso Nord, arriveremo a Whangamata, e dopo la sosta per la notte, faremo il giro della penisola del Coromandel. Pranzo ad Auckland (che vedremo a fine tour) e arriveremo a Whangarei. Da qui saliremo fino all’estremo Nord, al faro di Cape Reinga, per poi tornare e fermarci a Paihia. L’indomani scendendo, arriveremo ad Auckland, la città più popolosa (ab. 1,4 milioni). Avremo tempo e modo di visitarla. Qualche museo interessante, magari l’acquario, la Sky Tower con i suoi 328 metri di altezza, la più alta dell’emisfero australe. Poi nel tardo pomeriggio, ci recheremo all’ aeroporto, dopodiché, ripartiremo per l’Italia con la consapevolezza di aver visitato una delle nazioni più interessanti ed incantevoli del mondo…


Maggiori informazioni


Conducente euro 2.490,00
Passeggero euro 2.390,00
Supplemento facoltativo camera singola euro 1.190,00
Volo aereo Italia-Nuova Zelanda-Italia* da euro 1.600,00
Noleggio moto** da euro 1.500,00 a euro 2.400,00
Assicurazione facoltativa annullamento tour 6%


* Quote volo aereo soggette a riconferma al momento dell’emissione dei biglietti e conferma tour.

Il tour è stato programmato considerando di trovare ancora voli disponibili con la compagnia aerea prestabilita. Il volo internazionale avrà una durata molto lunga. Con l’avvicinarsi della data della partenza il costo potrebbe essere anche molto più alto di quanto verificato al momento della stesura del presente programma (circa 1.600 euro) se il biglietto non  viene acquistato per tempo

** Disponibili per il NOLEGGIO MOTO. Quotazioni su richiesta :
BMW R1200R – .BMW R1200RT – BMW R1200GSW 2014 Water Cooled Boxer
BMW R1200GS – BMW F800GS (Twin) – BMW F700GS – BMW F650GS (Twin) – BMW G650GS (single) Honda STX 1300 – Honda VFR800 VTEC – Honda VT 1100 Shadow –
Honda Shadow 750 ACE – Honda Shadow VLX600 – Suzuki SV650 – Suzuki DL650 Vstrom – Suzuki DL1000 Vstrom – Suzuki GSF1250 – Triumph Tiger 1050cc – Triumph Tiger 800cc – Triumph Explorer 1200


 17 pernottamenti in camera doppia in hotel tre/quattro stelle (o i migliori disponibili)escluso colazioni.
 Coordinatore italiano in moto.
 Nel caso del raggiungimento di un numero di 20 partecipanti sarà presente anche un assistente con un furgone di soccorso stradale.
 Road book dell’itinerario.
 Maglia ricordo e gadgets.
 Assicurazione furto bagaglio e rimpatrio sanitario (come da condizioni di polizza presenti nell’allegato inviato/consegnato insieme al presente programma).

 Il carburante del mezzo, i pedaggi autostradali.
 I traghetti sul percorso.
 Tutti i pasti e le bevande (colazioni, pranzi, cene).
 Eventuale parcheggio notturno moto.
 Biglietti di ingresso per la visita dei luoghi turistici.
 Eventuali escursioni in barca e/o mini-bus e eventuali.
 Eventuali trasferimenti in taxi nelle città. Mance per visita edifici.
 Aumento facoltativo dei massimali minimi di legge per l’assicurazione delle moto noleggiate.
 Assicurazione facoltativa annullamento tour (come da condizioni di polizza presenti nell’allegato inviato/consegnato insieme al presente programma).
 Tutto quanto non previsto alla voce : “La quota comprende”.




Sconti

150 euro per i membri della nostra community fedeltà “gli amici di motovacanze.it”. Indicare il numero della card personale sulla scheda di adesione.
In alternativa: sconto pari alla quota di iscrizione alla propria associazione motociclistica o motoclub (fino ad un massimo di 100 euro). Indicare nella scheda di adesione: il club di appartenenza, il numero della tessera sociale e la quota pagata per l’iscrizione 2018.

Non sono previste spese di gestione pratica, iscrizione o altro in aggiunta a quanto specificato sopra, normalmente presenti invece in programmi di viaggio di altri tour operator.


Iscrizioni entro il 31 agosto 2018
Il viaggio sarà confermato con un minimo di 8 partecipanti



Scarica il programma completo




Questo pacchetto viaggio in date diverse dal tour di gruppo può essere venduto a viaggiatori individuali, senza coordinatore in moto e senza l’assistenza di un furgone. Per maggiori informazioni scrivici



Programma inviato alla Provincia di Verona il 23 dicembre 2017

 

9° meeting di MOTOVACANZE

Domenica 25 novembre 2018

BOLOGNA, HOTEL SAVOIA REGENCY

Dalle 10,00 alle 16,00 (con una pausa pranzo a buffet dal costo di 30 euro),verrà presentato il programma viaggi 2019.

Chi parteciperà all’evento anche se non ha ancora fatto viaggi con noi otterrà immediatamente la “member card motovacanze”. Questa consentirà di avere gli sconti previsti per i clienti storici, che nel 2019 si annunciano ancora più interessanti che nel passato.

Per informazioni e adesioni clicca qui