Motovacanze

SAMARCANDA. La via della seta

7a edizione collaudata | Da sabato 25 aprile a lunedì 18 maggio 2020



Samarcanda, uno dei gioielli su questo itinerario ma non certo l’unico, è il pretesto per giustificare questo tour che essenzialmente rappresenta la voglia di poter affermare a se stessi di essere arrivati, senza “se” e senza “ma”, solo sulle proprie ruote, fino ai confini della nostra civiltà occidentale. Là dove un tempo proseguire significava lasciarsi indietro tutte le proprie certezze per entrare nello sconosciuto mondo dell’estremo oriente. Ad est del Kirghizistan c’è infatti ormai solo la Cina. Dopo i 7.000 km di questo tour sentiremo che prima o poi dovremo continuare verso l’oceano Pacifico e, perché no, arrivare perfino in Giappone… Nei programmi di Motovacanze ci sono viaggi organizzati di tre settimane da Bishkek fino in Mongolia e dalla Mongolia fino al Giappone.

IL TOUR IN BREVE
Dopo un trasferimento, a partire dal porto in GRECIA di Igoumenitsa, attraverso tutta la TURCHIA entreremo in GEORGIA. Qui faremo la prima giornata di sosta completa, nella capitale. Da Tbilisi passeremo il Caucaso ed entreremo in RUSSIA, dove percorreremo oltre 500 km di steppe. Ad Astrakhan, città sul mar Caspio dove il fiume Volga termina il suo lungo corso, ambienti ricchissimi di acqua ed animali al pascolo, poi entrando in KAZAKISTAN, il paesaggio improvvisamente cambierà e troveremo il deserto vero e proprio, attraversato però da una modernissima strada asfaltata. Entreremo in UZBEKISTAN, nella sua parte più occidentale, vicino a Nukus, poco a sud del lago-mare di Aral ormai fantasma perchè prosciugato dopo decenni di politiche agricole sconsiderate. Il mare asciugato noi non lo vedremo, ma gli effetti sull’ambiente circostante del suo prosciugamento sono visibili anche molto più a sud, nella stessa Nukus, ora polverosa città dove i pesticidi utilizzati per decenni nella coltivazione del cotone stanno tornando con il vento nell’ambiente dal fondo del lago dove si erano depositati. Qualche centinaio di km più a sud di questo disastro ambientale ci aspettano finalmente le città simbolo di quei luoghi dove 500 anni or sono si estendeva il grande impero di Tamerlano. Parliamo di Khiva, Buchara, Sashgribaz e Samarcanda, che cercheremo di cogliere con la calma necessaria. Ci accoglieranno con la loro magia e spezzeranno il ritmo intenso dei tanti km giornalieri necessari per poter arrivare fin li.
Dopo Tashkent penseremo forse che la parte migliore del tour sia finita. Ma se saremo fortunati a non trovare pioggia troveremo invece in KIRGHIZISTAN le emozioni più forti di tutto il viaggio. Saremo infine a Bishkek, dove parcheggiate le moto in attesa del camion che le riporterà a casa terminerà il nostro tour.

Edizione: 7a collaudata


Destinazione: Samarcanda


Durata: 24 giorni


Date: 17 – 26 aprile


Km: 7.000 circa


Partenza/Arrivo: Ancona/Bishkek


Hotel: 3-4 stelle


Termine iscrizioni: 28 febbraio


Prezzo: da euro 2.840





Maggiori informazioni


Conducente in camera doppia 2.840,00 euro
Passeggero in camera doppia 2.790,00 euro
Supplemento facoltativo camera singola 790,00
Assicurazione annullamento tour e maggior tutela sanitaria inclusa
Visti consolari per i paesi attraversati da 100,00 euro
Sconto
per rinuncia assicurazione annullamento e maggior tutela sanitaria -80,00 euro
Sconto
per cabina quadrupla sul traghetto -50,00 euro
Trasporto moto da Kirghizstan a Italia* da 1.300,00 euro
Volo aereo da Bishkek a Italia** da 500,00 euro

* Per quanto riguarda la spedizione delle moto in camion dal Kirghizistan l’agenzia fornirà tutti i dettagli ai clienti trattandosi di un servizio accessorio alle normali attività di agenzia che sarà condiviso in trasparenza nelle sue problematiche con i particolari clienti speciali che saranno ammessi a partecipare a questo tour.
** Costo dei voli stimato, il costo effettivo sarà comunicato solo al momento della conferma del tour.

Alla fine del viaggio sarà possibile lasciare la moto a Bishkek per partecipare ad uno dei tour di agosto, se confermati (Pamir – Road to Mongolia) senza spese.

Il traghetto Ancona-Igoumenitsa con pernottamento in cabina doppia e passaggio moto.
22pernottamenti in camera doppia con colazione in ottimi hotel come specificato nel programma dettagliato.
13 cene in hotel o ristoranti esterni.
Guida locale in inglese e/o italiano per visita di Tbilisi, Khiva, Buchara, Samarcanda.
Coordinatore italiano in moto.
Assistenza con accompagnatore locale su auto di appoggio in Uzbekistan e Kirghizistan.
Road book dell’itinerario.
Maglia ricordo del tour.
Assicurazione furto bagaglio, spese mediche, rimpatrio sanitario e annullamento viaggio.

Visto consolare per la Russia.
Il carburante del proprio mezzo, i pedaggi autostradali.
Tutti i pranzi e 10 cene non previste alla voce “La quota comprende”. Tutte le bevande e gli extra ai pasti.
Biglietti di ingresso per la visita dei luoghi turistici e mance per visite negli edifici religiosi.
Eventuali trasferimenti in taxi nelle città.
 Rientro della moto in camion dal Kirghizistan in Italia.
• Volo aereo dei partecipanti da Bishkek a Italia.
• Assicurazione RCA nei paesi dove questa è obbligatoria o è possibile stipularla, da pagarsi sul posto, se non comprese nella carta verde.

Tutto quanto non previsto alla voce: “La quota comprende”.


Note relative agli sconti

Per avere diritto allo sconto di 200 euro riservato ai membri della nostra community fedeltà “gli amici di motovacanze” indicare il numero della card personale sulla scheda di adesione.

In alternativa: sconto pari alla quota di iscrizione alla propria associazione motociclistica o motoclub (fino ad un massimo di 100 euro). Indicare nella scheda di adesione: il club di appartenenza, il numero della tessera sociale e la quota pagata per l’iscrizione 2020.

La scelta della cabina quadrupla invece che doppia (sconto di 50 euro) va fatta al momento della iscrizione. Idem per quanto riguarda lo sconto previsto per la rinuncia all’assicurazione annullamento (-80 euro).

Alla fine del viaggio sarà possibile lasciare la moto gratuitamente a Bishkek per partecipare ad uno dei tour di agosto, se confermati (Pamir – Road to Mongolia).

Non sono previste spese di gestione pratica, iscrizione o altro in aggiunta a quanto specificato sopra, normalmente presenti invece in programmi di viaggio di altri tour operator.



Iscrizioni entro il 28 febbraio 2020
Il viaggio sarà confermato con 5 iscritti