Motovacanze

STELLA ROSSA. Kiev, Mosca, San Pietroburgo e Paesi Baltici

22 giorni  |  Da sabato 4 a sabato 25 agosto 2018





Se in un qualsiasi tour ci si pone come obiettivo normalmente una meta, questa volta la nostra Motovacanza pone come meta il tour stesso. Percorreremo insieme oltre 6.000 chilometri, pieni di emozioni, profumi, usanze, costumi, sorprese, stili di vita diversi. Attraverseremo i principali paesi che storicamente costituivano la gloriosa (e altrettanto discussa) Unione Sovietica, che non e’ cosa da tutti raccontare di aver fatto. Visiteremo il cuore di quei luoghi storici sino a donare ai nostri occhi la vista di quelle ricchezze architettoniche che sono nei libri di storia di mezzo mondo. Il tutto comunque con la tranquillità che serve per godersi il meritato riposo estivo..

Il tour ……… fra le righe: 

Dopo un veloce trasferimento in Austria ed Ungheria, attraverseremo l’Ucraina, paese dimenticato con grande errore dal turismo internazionale, anche di quel poco diretto negli ultimi anni verso la Russia. Visiteremo Kiev, la sua straordinaria e incantevole capitale adagiata sul fiume Dnepr, immersa nel verde e curata da un popolo tanto umile quanto orgoglioso della libertà ideologica da poco conquistata, che sta facendo sforzi enormi per riprendere il tempo perduto.

Attraverseremo poi la Russia (il più grande paese del mondo per vastità), che non lascerà indifferente neanche il più freddo osservatore, con la maestosità offerta dalle sue infinite vedute, fino ad arrivare a Mosca, la sua tranquilla capitale, a dispetto delle sue dimensioni e delle arterie caotiche che la circondano. Visiteremo quei gioielli architettonici il cui nome si identifica nell’immaginario collettivo di tutto il mondo con il nome stesso della città e della nazione: Il Cremlino e la Piazza Rossa. Dove riposano ancora le spoglie mortali degli uomini che più di tutti decisero (con il loro utopico sogno poi miseramente fallito di una società migliore di quelle che erano state prima) il corso politico del ventesimo secolo. Non mancheremo la tradizionale foto di gruppo sotto alla sgargiante cattedrale di San Basilio, forse la vera icona architettonica di tutta la Russia.

Il tour poi continuerà verso nord per raggiungere San Pietroburgo (già Leningrado) la più europea delle città russe, chiamata anche “la Venezia del Nord” per il suo poetico intreccio di romantici canali, sapientemente incastonata nel nevralgico e strategico golfo di Finlandia. Impossibile rimanere indifferenti di fronte alla ricchezza dei palazzi di questa città: il Palazzo d’Inverno (oggi sede del museo Hermitage), la sfarzosa residenza zarista in stile Versailles (Petrodvorac), il palazzo Puskin (residenza estiva degli Zar), la cattedrale di Cristo Salvatore, edificata sul luogo dove fu assassinato lo Zar Alessandro II che abolì verso la fine del diciannovesimo secolo la servitù della gleba.

Proseguiremo quindi il nostro itinerario culturale attraversando le magiche “terre dell’ambra”, le Repubbliche Baltiche. Ad iniziare con l’Estonia e la sua capitale Tallinn , un gioiello paragonabile ad una fragile bomboniera medievale, mantenutasi miracolosamente intatta. Poi la Lettonia con la sua vivace, frenetica e frizzante capitale (Riga), che risulterà come sempre generosa nel trasmettere emozioni ad ogni passeggio lungo i pittoreschi vicoli della VecRiga (città vecchia). Poi la Lituania, definita anche “centro dell’Europa”, dove visiteremo il castello di Trakaj, vicino alla capitale Vilnius, e sosteremo a Kaunas, la seconda città del paese.

A questo punto il tour sembrerebbe volgere al termine. Ma non per le emozioni: perché si attraverserà di nuovo in tutta la sua lunghezza la calorosa ed accogliente Polonia, facendo tappa nella devota capitale (Varsavia) con il suo centro storico completamente ricostruito dopo le distruzioni naziste della seconda guerra mondiale. Altra tappa fondamentale intesa come “luogo della memoria”, dove però ognuno ne trarrà le proprie personalissime emozioni, sarà rappresentata dalla visita dei campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau, principali scenari dell’orrendo olocausto. Questa visita, non guidata, sarà in alternativa alla visita di Cracovia.

La motovacanza continuerà poi per immergersi nello straordinario contesto offerto dalla capitale della Repubblica Ceca (Praga), dove ci si potrà cullare a partire dalle rilassanti passeggiare nei coloratissimi giardini del Castello, sino all’effervescente e rumorosa città vecchia (Mala Strana). Attraverseremo in ultimo Germania e Austria fino a giungere in Italia. In conclusione quindi, avremo coperto un periodo totale di tempo pari a 22 giorni e sostato per le visite nelle città per 7.


Maggiori informazioni


Conducente euro 2.490,00
Passeggero euro 2.390,00
Supplemento facoltativo camera singola euro 840,00
Trasporto facoltativo bagagli sul furgone euro 100,00
Assicurazione facoltativa annullamento tour 6%

21 pernottamenti in hotel 3 e 4 stelle in camera doppia.
21 colazioni.
14 cene.
Coordinatore italiano in moto.
Assistenza stradale con furgone di assistenza.
Guide locali in italiano per le visite di Kiev, Mosca, San Pietroburgo e Praga.
A Mosca escursione in battello sulla Moscova.
A San Pietroburgo tour serale in limousine del centro e gita in barca tra i canali nella Neva.
A San Pietroburgo bus per spostamenti nella città e dintorni insieme alla guida locale il secondo giorno.
Procedure burocratiche per l’ingresso in Russia (invito, assicurazione, visto).
Road book dell’itinerario e maglia ricordo del tour.
Assicurazione furto bagaglio e rimpatrio sanitario (come da condizioni di polizza presenti nell’allegato inviato/consegnato insieme al presente programma)

Il carburante del proprio mezzo e i pedaggi autostradali.
Il parcheggio notturno moto.
Le bevande e gli extra ai ristoranti.
Il pasto di mezzogiorno.
7 cene (le due sere a Kiev, la terza sera a Mosca, la terza sera a SPB, la seconda sera a Tallin, la seconda sera a Varsavia e la prima sera a Praga).
Ingresso in luoghi turistici.
Trasferimenti in taxi nelle città.
Mance per visite di edifici religiosi.
Traduzioni di documenti particolari necessari ad alcuni partecipanti (procure alla guida).
Assicurazione RCA per Russia (se non compresa nella carta verde dei singoli partecipanti).
Assicurazione obbligatoria personale soccorso stradale e rimpatrio moto (es. Europ Assistance, da farsi a cura del cliente, valida almeno per tutta l’Europa geografica, cioè Russia fino ai monti Urali).
Assicurazione facoltativa annullamento tour (come da condizioni di polizza presenti nell’allegato inviato/consegnato insieme al presente programma).
Tutto quanto non previsto alla voce : “La quota comprende”



Sconti

150 euro per i membri della nostra community fedeltà “gli amici di motovacanze.it”. Indicare il numero della card personale sulla scheda di adesione.
In alternativa: sconto pari alla quota di iscrizione alla propria associazione motociclistica o motoclub (fino ad un massimo di 100 euro). Indicare nella scheda di adesione: il club di appartenenza, il numero della tessera sociale e la quota pagata per l’iscrizione 2018.

Non sono previste spese di gestione pratica, iscrizione o altro in aggiunta a quanto specificato sopra, normalmente presenti invece in programmi di viaggio di altri tour operator.


Iscrizioni entro il 31 maggio 2018
Il viaggio sarà confermato con un minimo di 10 partecipanti






Questo pacchetto viaggio in date diverse dal tour di gruppo può essere venduto a viaggiatori individuali, senza coordinatore in moto e senza l’assistenza di un furgone. Per maggiori informazioni scrivici



Programma inviato alla Provincia di Verona il 23 dicembre 2017

 

6° meeting di MOTOVACANZE

Sabato 12 e domenica 13 maggio 2018

in occasione del 32° Biker Fest

Friuli Venezia Giulia. LIGNANO SABBIADORO

Da non perdere il 6° meeting di Motovacanze, che questa volta ci porterà in Friuli. Un fantastico weekend da trascorrere all’insegna di belle strade, splendidi paesaggi e luoghi da scoprire. Questo insieme all’incredibile atmosfera del Biker Fest di Lignano, il più grande raduno evento dedicato al mondo delle due ruote in Italia.

La giornata di sabato sarà dedicata a scoprire le strade ricche di curve e i paesaggi delle Dolomiti Friulane, oltre a visitare alcuni luoghi particolarmente suggestivi e con una storia da raccontare come ad esempio la diga del Vajont. La domenica avremo tempo di goderci l’atmosfera festosa del Biker Fest di Lignano.

Per informazioni e adesioni clicca qui